Primitive

Primitive produce tavoli di qualità, in legno massello, senza l'utilizzo di chiodi e viti.
Ogni tavolo è progettato e prodotto in Toscana come pezzo unico da un team giovane, dinamico e attento alle esigenze del cliente.

La nostra storia

Il laboratorio Primitive progetta e realizza tavoli in legno che sono pezzi unici.

Nasce nel 2013 da un gruppo di amici con attitudini e caratteristiche complementari accomunati dalla passione per il design, l'arte e la loro relazione con l'uomo. Da subito il gruppo si concentra sulla relazione uomo ambiente, sia domestico che societario; focalizzando l'attenzione sui materiali e le tradizioni della propria vallata, il Casentino. 

Così inizia lo studio del legno, il castagno, come materiale e del tavolo come strumento di vita.

Visione

Usare il legno per creare tavoli unici, rispettando l'uomo e il suo rapporto con la natura.

Filosofia

Primitive nasce dalla sfida di creare un tavolo utilizzando solo il legno. Il legno come materiale e gli incastri come modo senza l’applicazione di nessun chiodo o vite.

La linea è pura, senza tempo, caratterizzata da forti spessori, gambe monolite e perizia di lavorazione del materiale.

Il legno scelto è il castagno, legno della storia e del territorio, legno dei nonni, del loro lavoro e delle nostre corse infantili nei boschi. L’essenza è semidura, con venatura fitta dai disegni affascinanti e misteriosi, quasi a ricordare il nostro spirito aperto allo sguardo altrui ma, di complessa interpretazione.

Così il tavolo si propone di essere registro del rapporto primitivo tra uomo e natura.

L'incastro

Un tavolo senza chiodi ne viti basa la propria struttura sull'incastro. E’ l'incastro che ne disegna la struttura e ne definisce l'estetica: primitiva e sincera.

Ispirato a tecniche di lavorazione arcaiche che analizzano il singolo asse e le sue potenzialità, l'incastro si mostra e orienta la nostra riflessione verso l'interazione fra i vari componenti.

Unicità

Il tavolo è un oggetto che agisce come catalizzatore di incontri e relazioni, aiuta a costruire sentimenti, registra le emozioni. Primitive interpreta il tavolo come elemento che contribuisce alla costruzione della nostra storia: ogni tavolo Primitive è un pezzo unico, legato a chi lo vive, al legno utilizzato, alla mano dell’artigiano che lo ha lavorato. Ogni tavolo è realizzato su ordinazione studiando con il cliente le caratteristiche funzionali ed estetiche del prodotto.

 

Filiera

Primitive è un piccolissimo laboratorio di falegnameria immerso nel verde del Casentino. Il laboratorio si occupa direttamente del design, della produzione e della commercializzazione dei prodotti.

La scelta operata è stata quella di mantenere al nostro interno l’intero processo produttivo, dal rapporto diretto con i fornitori (piccolissime segherie familiari della vallata), alla progettazione e realizzazione. 

La filiera è ridotta al minimo, comprando il legname direttamente dalle segherie, lavorandolo nel laboratorio di Chitignano e vendendo il prodotto finale direttamente al cliente. Il legno viene lavorato con macchine semplici e non automatizzate. Questo ci permette di offrire un prodotto controllato in tutte le sue fasi di produzione e di garantirne l’unicità attraverso qualità e trasparenza.

 

Sostenibilità

Spesso affrontiamo la sostenibilità come un problema geo-materico, energetico. Primitive aggiunge a questo una riflessione temporale, legata al nostro rapporto con l’oggetto tavolo.  

La domanda diventa: quanto vive un tavolo?

Il nostro tavolo è robusto, stabile, fatto per durare nel tempo, è creato per registrare e raccontare storie. E’ un prodotto ideato per acquistare valore nel tempo e per vivere molto tempo, idealmente per sempre.

Nella società fluida, questo concetto suona difficilmente applicabile. Devo trasferirmi per lavoro, cambio il mio domicilio  e il tavolo non è più quello giusto. Seguendo il proprio concetto di sostenibilità Primitive vuole recuperare quel tavolo, che ha vissuto un primo capitolo della storia ed è pronto ad affrontarne il resto.

Curando non solo il valore materiale del prodotto ma anche quello emozionale, siamo in grado di creare un prodotto con una vita molto più lunga del normale e per questo molto più sostenibile.